Home In evidenza Zoom sull’avversario: il rombo del Cagliari.

Zoom sull’avversario: il rombo del Cagliari.

60
SHARE

Sabato alle ore 18 andrà in scena il match tra Cagliari e Roma, valevole per la 15esima giornata di Serie A. La squadra di casa non sta vivendo un momento particolarmente proficuo, inanellando una serie di 3 pareggi consecutivi prima del match di coppa Italia vinto ai danni del Chievo.
Fin qui uno dei problemi più deficitari dell’undici di Maran è l’approccio alle partite, spesso troppo disorientato e rinunciatario per poter mettere in difficoltà il proprio avversario. Nella scorsa giornata infatti è arrivato sin dai primi minuti il vantaggio del Frosinone, dando una strigliata emotiva ai sardi che sono riusciti a pareggiare nel finale con il neo entrato Farias. Proprio il brasiliano potrebbe rappresentare una delle novità in campo per il Cagliari andando a completare il tandem con Pavoletti, ancora alla ricerca di un partner d’attacco funzionale al suo gioco. Con l’infortunio a lungo termine di Castro diventa di primaria importanza immettere nuova qualità in mezzo al campo, in virtù del fatto che Maran ancora predilige il suo classico 4-3-1-2 centralizzato e non sembra voler smussare queste certezze con una repentina variazione di sistema di gioco.
Proprio questa ossessionata ricerca della verticalizzazione per vie centrali fa sì che le corsie esterne dei sardi vengano poco utilizzate in entrambe le fasi. Più volte infatti il Cagliari ha sofferto sortite sulle corsie laterali, lasciando soli nell’uno contro uno Srna e Faragò e senza un aiuto concreto in copertura.
La Roma dal canto suo dovrà sfruttare l’attitudine remissiva dei padroni di casa, in particolar modo nei primi minuti. Trovare il vantaggio ad inizio gara sbloccherebbe anche mentalmente la squadra, incapace di realizzare l’1-0 dal match casalingo dell’11 novembre contro la Sampdoria. Le note più dolenti arrivano come al solito dall’infermeria, con i giallorossi in piena emergenza e forse costretti a rinunciare anche a Manolas, il quale ha preso una botta ma proverà a stringere i denti per poter contribuire ad aiutare i suoi compagni in quella che dovrà essere necessariamente la partita della rinascita.

Commenta