Home In evidenza UEFA: “No al Var in Champions”

UEFA: “No al Var in Champions”

65
SHARE
UEFA president Aleksander Ceferin holds a press conference on September 20, 2017 at the UEFA headquarters in Nyon. Ceferin has called for greater support from Europe's political leaders to help introduce measures to regulate the transfer market on the continent. / AFP PHOTO / Fabrice COFFRINI (Photo credit should read FABRICE COFFRINI/AFP/Getty Images)

Il presidente del UEFA Ceferin ha comunicato il Video Assistant Referee, più comunemente chiamato VAR, non sarà utilizzato in Champions – nemmeno – per la stagione 2018/19.

Secondo quanto riportato da Sky, anche se negli ultimi mesi era cresciuta la convinzione di poter vedere il VAR anche nelle massime competizioni europee – le uniche ad oggi ad astenersi – il massimo esponente Alexsander Ceferin ha smentito proprio in giornata, chiarendo come non sia ancora convinto di questa tecnologia.

“Assurdo” è quello che hanno pensato in molti, memori soprattutto dei clamorosi errori arbitrali commessi nelle semifinali di Champions, che hanno avuto come vittime il Bayern Monaco (vs Real Madrid) e la Roma (vs Liverpool), oppure in Europa League, compromettendo – tanto per restare sulle italiane – il cammino del Milan, a Londra contro l’Arsenal. Errori che, tanto per capirci, col VAR sarebbero stati facilmente cancellati.

E allora perché non introdurlo? La risposta sta nelle parole del presidente del UEFA che, comunque, non ne esclude una presenza in futuro: “Ho parlato con il designatore Rosetti e sappiamo che prima o poi dovremo usarlo, ma prima serve un regolamento preciso“, riferendosi al fatto che, in alcuni casi, non si sa ancora se ricorrere o meno al suo aiuto.

Intanto, però, questa tecnologia – utilissima persino ai Mondiali Russia 2018 – è stata rinviata almeno di un altra stagione, lasciando (forse) l’amaro in bocca tra tifosi e addetti ai lavori e complicando (sicuramente) l’operato degli arbitri.

Commenta