Home In evidenza Lo sguardo sull’Europa di Roma Crew

Lo sguardo sull’Europa di Roma Crew

120
SHARE

Il turno prima della sosta per la pausa dedicata alle nazionali regala più di qualche sorpresa agli appassionati di calcio estero. Mentre in Francia il discorso sembra essere già chiuso, Inghilterra, Germania e Spagna vedono classifiche aperte, capoliste inedite e squadre favorite ai nastri di partenza che stentano a trovare continuità di risultati.

PREMIER LEAGUE – 8a Giornata
I presupposti perché sia una delle più combattute Premier degli ultimi anni ci sono.
Con la vittoria per 0-3 sul Southampton, il Chelsea di Sarri raggiunge Liverpool e Manchester City, che pareggiano tra di loro per 0-0, fermandosi a quota 20.
A due lunghezze dal terzetto capolista si trovano in coppia l’Arsenal, in goleada contro il malcapitato Fulham, e il Tottenham, vincente di misura sul Cardiff.
Vede il baratro ma vince all’ultimo Josè Mourinho, la cui panchina rimane comunque tutt’altro che stabile. Il suo United, sotto 0-2 con il Newcastle, trova prima il pari con Mata e Martial, poi il gol della vittoria al 90’ con un colpo di testa di Alexis Sanchez. 8a posizione per i Red Devils, preceduti da Bournemouth e Wolverhampton, in attesa di conoscere il futuro dello Special One, uscito dal campo tra mille polemiche di fronte le telecamere.
LA LIGA – 8a Giornata
Il campionato spagnolo al momento ha una nuova capolista: il Siviglia.
La formazione andalusa, dove militano molti ex-Serie A, su tutti il portoghese Andrè Silva, con 7 reti all’attivo, e il giallorosso Simon Kjaer, batte 2-1 il Celta Vigo e scavalca con 16 punti il Barcellona, fermato nel posticipo dal Valencia sul risultato di 1-1. A 15, insieme ai blaugrana, sale l’Atletico Madrid: 1-0 in casa contro il Betis Siviglia.
Crisi per il Real Madrid, che dopo il passo falso in Champions con il CSKA cade nuovamente, questa volta nei minuti di recupero, contro l’Alaves, il quale aggancia proprio le “merengues”, insieme all’Espanyol, a 14.

BUNDESLIGA – 7a Giornata
Almeno per il momento sembra il campionato tedesco più aperto degli ultimi 10 anni.
Il Bayern Monaco, squadra favorita ai nastri di partenza, cade all’Allianz Arena contro il Borussia Mönchengladbach. I bavaresi si trovano cosi al 6 posto in classifica con 13 punti. A comandare, con 17, è il Borussia Dortmund. Ad abbattersi sul muro giallonero è l’Augsburg, al termine di 96 minuti interminabili decisi allo scadere da una prodezza di Paco Alcacer, su punizione, che fissa il risultato finale sul 4-3. Seguono, tutte e quattro appaiate a quota 14, Lipsia, Mönchengladbach, Werder Brema ed Herta Berlino. Ad un passo dalla zona retrocessione invece Schalke 04 e Leverkusen.

LIGUE ONE – 9a Giornata
Con largo anticipo il campionato francese sembra potersi dire già chiuso. Il sonoro 5-0 rifilato dal Paris Saint Germain ai danni del Lione, dove spicca il poker di Mbappè insieme alla rete di Neymar (entrambi capocannonieri con 8 reti) porta i parigini a quota 27. Punteggio pieno per gli uomini di Tuchel che vedono già il traguardo, nonostante manchino ancora molti mesi. Ad otto lunghezze c’è il Lille, vincente per 3-1 in casa contro il Saint Etienne.
In terza posizione, il Marsiglia di Rudi García aggancia il Montpellier a quota 16. Seguono Saint Etienne (15) e Lione (14). Crisi nera per il Monaco, secondo nella passata stagione, che perde in casa per 1-2 contro il Rennes e si ritrova terzultimo, in zona retrocessione, con soli 6 punti.
Commenta