Home In evidenza LIVERPOOL: I NUMERI DI CHAMPIONS

LIVERPOOL: I NUMERI DI CHAMPIONS

29
SHARE

Se la Roma non avesse compiuto la straordinaria impresa contro il Barcellona, probabilmente ora il Liverpool sarebbe la “Cenerentola” di questa Champions League.

Analizziamo quindi in dettaglio come la squadra di Klopp è riuscita a raggiungere la semifinale.

Il girone dei Reds risultava più che abbordabile, con Siviglia, Spartak Mosca e Maribor.

Salah e compagni sono riusciti a qualificarsi come primi del girone portando a casa 4 vittorie e 2 pareggi, maturati entrambi con la squadra spagnola.

Durante la fase ad eliminazione diretta invece hanno offerto grandissime prestazioni nella partita d’andata ( 0-5 contro il Porto e 3-0 contro il Manchester City) che le hanno consentito di affrontare con più serenità la sfida di ritorno.

Ancora quindi nessuna sconfitta maturata in questa edizione, con 10 partite giocate di cui 6 vittorie e 4 pareggi.

L’attacco è fenomenale, con 33 gol totali -in cui pesano i due 7-0 rifilati a Maribor e Spartak Mosca– e una media di 3.3 gol a partita. Di questi, 28 sono arrivati da dentro l’area, 5 da fuori area e uno solo su calcio di rigore.

Interessante il dato che mostra come solamente 3 siano i gol di testa, frutto di 45 cross andati a buon fine su 188 tentati.

La gestione del pallone mostra una squadra che non ama lanci lunghi, che coprono solo il 9% dei passaggi totali, con una media del 52% di possesso palla ed una precisione al passaggio del 82%

Infine il lato dolente, la difesa, che nonostante in Premier abbia frenato la corsa del Liverpool, in Champions non si è dimostrata altrettanto disastrosa, con soli 7 gol subiti, per una media di 0.7 gol a partita, chiudendo addirittura con ben 6 clean sheet.

 

Commenta