Home In evidenza L’analisi di Juventus-Roma.

L’analisi di Juventus-Roma.

8
SHARE

Niente da fare, la Roma cade ancora allo Stadium: 9 ko in 9 visite. Il punteggio, 1-0, è lo stesso per la quarta volta di fila. Ma è Olsen a tenere in partita i compagni con almeno 4 interventi strepitosi, 2 su Alex Sandro e 2 su Ronaldo. Allegri, insomma, vince con merito il duello con Di Francesco e, con 2 turni d’anticipo, è campione d’inverno. E soprattutto umilia il collega: dopo 17 giornate, distacco di 25 punti. Più che doppiato, nella notte in cui il tecnico giallorosso si presenta a Torino per difendersi ad oltranza. Il 3-5-2 del 1° tempo ha invitato all’assalto CR7, Dybala, Matuidi, Mandzukic e Alex Sandro.

 

La sconfitta è certificata dall’ennesima distrazione. Di coppia. Zaniolo perde palla e Santon, seppur va riconosciuto lo strapotere fisico dell’avversario, non è impeccabile. Olsen, insomma, non basta e Mandzukic lascia nuovamente il segno: 9° gol stagionale, ripetendo di testa la prodezza decisiva sempre qui contro l’Inter. Santon trattato come Asamoah. La Roma paga quella doppia gaffe: 8° ko stagionale (5° in campionato) e 10° posto in classifica. La rete è la sintesi di quanto si è visto nel 1° tempo: i giallorssi mai efficaci, con Schick abbandonato in attacco. Solo Under ha provato ad aiutare il centravanti. E Zaniolo è stato l’unico a dedicarsi al pressing per frenare l’onda bianconera.

Di Francesco, dopo l’intervallo, è ripartito con il 4-2-3-1. La Roma impaurita del 1° tempo ha ritrovato subito il coraggio nella ripresa con Kluivert al posto di Florenzi. Olsen è stato di nuovo decisivo su Ronaldo, altre 2 splendide parate, ma i giallorossi non hanno sfruttato la grande serata del portiere. Hanno alzato il baricentro restando però impotenti anche quando sono entrati Perotti per Under e Dzeko per Nzonzi. Chance ridotte al minimo con i colpi di testa di Fazio e Cristante bloccati da Szczesny. Nel recupero Giacomelli, il Var del match, suggerisce all’arbitro Massa di non. convalidare il gol di Douglas Costa: fallo di Matuidi su Zaniolo. Dopo Natale, il Sassuolo all’Olimpico (26 dicembre) e il Parma al Tardini (29): 2 gare che incideranno sul destino di Di Francesco.

Commenta