Home In evidenza LA ROMA E L’UTOPIA SECONDO POSTO

LA ROMA E L’UTOPIA SECONDO POSTO

12
SHARE

IL 2° POSTO E’ POSSIBILE?

Dopo un mese di Gennaio disastroso, la Roma è riuscita a riprendersi, mettendo in fila dodici punti in cinque partite. Dopo lo scivolone contro il Milan, la squadra di Di Francesco è riuscita a portare a casa i tre punti in casa della capolista Napoli, riuscendo a mettere a segno addirittura quattro gol (evento raro in una stagione povera di reti). La Roma, insomma, si sta riprendendo pian piano imponendosi nuovamente, come a inizio stagione, come favorita per il terzo posto. E’ uno scenario più che concreto, visto il calo di risultati della Lazio, proveniente da due cocenti sconfitte in Coppa Italia contro il Milan e in campionato contro la Juventus, e la crisi totale dell’Inter, vittoriosa a fatica in casa contro il Benevento e con uno score recente di risultati davvero pessimo. La Roma ha dimostrato di poter trovare le motivazione e di esaltarsi contro gli avversari forti, di poter alzare l’asticella e puntare in alto. Nessuno, soprattutto dopo la brutta e inaspettata prestazione contro il Milan, avrebbe mai immaginato di vedere la Roma che ammutolisce un San Paolo che ormai diventata era un’arena dove i calciatori azzurri, da veri leoni, sbranavano qualsiasi avversario sotto ogni punto di vista. In pochi si sarebbero aspettati di vedere una Roma così tanto concreta e cinica. Questa partita, dunque, è quantomeno un segnale. A noi va di lanciare uno scenario utopico e forse troppo ambizioso, uno scenario che vede la Roma seconda al termine del campionato. Certo, è difficile, praticamente impossibile, ma non matematicamente. Il Napoli ha avuto una bella mazzata dalla Roma e vive ora nella paura di sbagliare, di non riuscirci. Il fallimento, infatti, non sarebbe ammissibile, visto che i partenopei si sono ritrovati a puntare tutto sul campionato, mettendo da parte trofei sicuramente più facilmente raggiungibili. Sicuramente la partita contro l’Inter di San Siro di domenica prossima sarà rivelatoria per quanto riguarda le sorti degli uomini di Sarri non solo a livello di classifica, ma anche mentale. Se non sarà vittoria, infatti, la Juve sarà sempre più lontana e il tricolore acquisirà sfumature bianche e nere. Il contraccolpo potrebbe scatenare una reazione a catena tale da danneggiare a tal punto i partenopei da far perdere loro quantità importanti di punti dal momento che, come anche noi sappiamo per esperienza diretta, non c’è nulla di più brutto della bonaccia quando cavalchi l’onda dell’entusiasmo. E’ altrettanto chiaro, tuttavia, che la Roma non può vedere gli altri senza pensare a se stessa. L’obiettivo dei giallorossi dev’essere recuperare, almeno in parte, i punti persi per strada e viaggiare imperterriti a ritmi alti, a mo’ di preparazione a quello che può essere il futuro cammino di una grande squadra. In questo momento la Roma è comunque inferiore al Napoli sotto molti punti di vista, ancora il meccanismo è da oliare e da definire, ma non deve far tirare il freno a mano a Dzeko e compagni. La partita di domenica può essere un nuovo inizio, la rinascita di questa Roma, oppure può essere uno dei soliti fulmini a ciel sereno che questa squadra scaglia ogni tanto nei momenti di incertezza. Il secondo posto non è solo un obiettivo concreto, ma anche una sorta di sprone a non mollare mai e ad essere continui. Una cosa è certa: per prevedere il futuro della Roma, lo abbiamo ormai capito, servirebbe la sfera di cristallo, quindi tanto vale far parlare il campo e vedere fin dove questa squadra può spingersi, fin dove può estendere i propri limiti, fino a che punto può essere veramente Magica.

Ne parliamo meglio in diretta dalle 18:00 alle 20:00 su Roma Crew ON AIR

Commenta