Home RC Press Intervista a Strootman: Ritiro, Mondiali e Tifosi

Intervista a Strootman: Ritiro, Mondiali e Tifosi

15
SHARE

Kevin Strootman è stato ospite della consueta intervista a Roma TV, andata in onda prima dell’allenamento mattutino.

Tutti contenti del ritiro a Trigoria?
“Sì, qui abbiamo tutto, tutto per recuperare bene, siamo contenti di stare qui, ci sentiamo a casa. Hanno rifatto tutto, anche le stanze. I campi sono molto belli e possiamo lavorare bene”.

Quest’anno siete quasi tutti
“Molto importante questo. Lo scorso anno andammo subito in America e giocammo grandi partite senza allenamenti. Quest’anno, invece, possiamo lavorare subito dall’inizio tutti insieme”.

Con quale spirito ti avvicini alla stagione?
“Abbiamo avuto una vacanza lunga perché l’Olanda non è andata ai mondiali. Abbiamo recuperato bene, tanta energia, possiamo lavorare forte. Mi sento bene, devo migliorare fisicamente ome gli altri. Quest’anno vedo molti giocatori che fanno del lavoro extra in palestra. Io ho bisogno del lavoro in più, come sapete, per prepararmi per la stagione”.

I nuovi acquisti?
“Quando uno nuovo arriva è giusto aiutarlo, è arrivato anche un altro olandese come Kluivert. I nuovi sono uno stimolo per la squadra. Dieci acquisti sono tanti ed è importante se vogliamo andare avanti”.

Manolas è un rompiscatole in partitella?
“Non solo in partitella, anche nello spogliatoio, durante la cena, colazione. A pranzo è tranquillo (ride ndr). Lui è molto importante per noi, vuole sempre vincere. Se non vince ha una scusa ma dà sempre tutto. Ogni tanto lo prendiamo in giro perché appena lo tocchi sembra una cosa importante ma poi continua sempre l’allenamento”.

Ronaldo?
“Un giocatore può fare la differenza ma non per tutto il campionato, è più importante la squadra. Certamente è buono per il calcio italiano e per il campionato ma vediamo partita dopo partita. Non dobbiamo parlare tanto qui a Roma, dobbiamo prepararci bene”

Italia e Olanda ci potevano stare bene nel mondiale?
“Non ci siamo qualificati, quindi non possiamo parlarne. Questo è un mondiale diverso, con tante big uscite presto. Sono contento per Jedvaj, spero che entri in finale”.

Questo pomeriggio il primo contatto con i tifosi
“Sì, normalmente lo facciamo a Pinzolo, qua è diverso ma finalmente oggi ritroviamo i tifosi, è una cosa importante, abbiamo bisogno dei tifosi. Sarà bello oggi pomeriggio”.

Commenta