Home In evidenza DIAMANTE GREZZO

DIAMANTE GREZZO

4
SHARE

L’acquisto più costoso della Roma, Patrik Schick, è uno dei giocatori più chiacchierati da quando è sbarcato nella capitale.

Il giovane classe ’96 viene acquistato in estate, dopo una stagione in risalto con la Sampdoria, dove è autore di 11 gol in 32 partite, ma ciò che più colpisce di lui è la facilità con cui riesce a spaccare le partite anche entrando dalla panchina.

Le prestazioni del calciatore Ceco in giallorosso fin’ora non hanno entusiasmato, e sicuramente non hanno rispettato le alte aspettative della tifoseria. Un solo gol, inutile peraltro, nella partita di Tim Cup contro il Torino, ed è l’unico tra gli attaccanti a non essere andato a segno in Serie A.

I frequenti infortuni non l’hanno aiutato, anzi hanno rallentato il processo di crescita che Di Franscesco aveva in mente per inserirlo al meglio nel suo 4-3-3.

Nonostante le difficoltà, il talento c’è, il tempo per crescere e maturare anche, ma purtroppo risulta difficile non avere pregiudizi in una piazza capace di vedere o tutto nero o tutto bianco, basti pensare al caso Under, passato da sconosciuto qualsiasi a pedina fondamentale dell’attacco Romanista.

Con la ripresa del campionato di certo avrà occasione per rifarsi, anche in vista dei match adiacenti alla doppia sfida di Champions League.

Perciò la speranza è che si possa finalmente scrollare di dosso quel cartellino che tanto sembra pesargli, e che giochi a mente sgombra per mostrare a tutti i tifosi la classe che gli appartiene.

 

Commenta