Home In evidenza AMARCORD: Udinese-ROMA (2000-2001)

AMARCORD: Udinese-ROMA (2000-2001)

135
SHARE

Torna la Serie A e con lei torna l’amarcord di Roma Crew. 
Oggi vi portiamo indietro di 17 anni, era una splendida domenica di aprile, esattamente il 22 aprile 2001 e la Roma di Fabio Capello che da lì a poco sarebbe diventata Campione d’Italia per la terza volta nella sua storia, va ad affrontare al Friuli l’Udinese di un giovanissimo Luciano Spalletti. 
La gara di Udine per gli uomini di Fabio Capello è una di quelle gare che non si può sbagliare, fondamentale e decisiva per proseguire la marcia scudetto.
Sopratutto arriva dopo due battute d’arresto contro la Fiorentina a Firenze (la famosa gara disputata di lunedì) match perso 3-1 e il pareggio interno per 2-2 contro il Perugia (papera di Antonioli che ricorderete tutti…) che avevano fatto perdere 4 degli 8 punti di vantaggio dei giallorossi sulla Juventus. 
Trasferta quindi delicata questa di Udine che però vede i giallorossi aggressivi sin dai primissimi minuti di gioco! 
I giallorossi infatti, sfiorano più volte il vantaggio. 
39° azione di Montella, avanza e cede a Tommasi che entra in area e spara addosso a Turci. Sul suo rinvio il più lesto di tutti è proprio l’”aeroplanino”che insacca. Giallorossi in vantaggio.
Nell’ultimo minuto del primo tempo: pallone spiovente in area. Smorza la traiettoria un difensore friulano. Pronto a colpire al volo Tommasi che realizza lo splendido raddoppio per la Roma. Termina la prima frazione dominata dai giallorossi.
Nel secondo tempo che ripropone lo stesso andamento del primo: Roma pericolosa in avanti mentre i padroni di casa cercano timidamente di proporsi in contropiede.
Al 67° arriva il gol della sicurezza.
Incursione di “Pendolino” Cafu sulla fascia, cross a centro area dove si fa trovare pronto all’appuntamento Hidetoshi Nakata liberissimo, il “samurai” giallorosso colpisce a volo siglando il 3-0 per la Roma. Gara virtualmente conclusa.
Segnerà a 10 dalla fine il gol della bandiera per l’Udinese “El Pampa” Sosa concludendo la gara con il risultato di 1-3 per la Roma di Fabio Capello. 
La Roma con questi 3 punti si porta a 62 punti in classifica a +6 sulla Juventus di Carlo Ancelotti che impatterà a Parma pareggiando 0-0. 
Nelle successive due gare la Roma sfiderà la Lazio e la Juventus a Torino per le due gare che si riveleranno decisive per la conquista del terzo scudetto che arriverà puntualmente il 17 giugno 2001 con la vittoria per 3-1 al Parma. 
Mai scudetto fu più meritato, cit. 

Commenta